HG-Pills Wi-Fi vs. Bluetooth: Quale scegliere per il tuo dispositivo IoT?


 
hg pills difference wifi bluetooth iot

I dispositivi IoT sono sempre più frequenti nel nostro utilizzo quotidiano, ma quale tecnologia è meglio utilizzare per la tua applicazione?


IN questo articolo di HG-Pills, andremo a vedere i pro e contro delle tecnologie Wi-Fi e BLE (bluetooth low energy): due protocolli di trasmissione molto utilizzati per i dispositivi IoT e che non hanno bisogno di un abbonamento (al contrario di altri protocolli come LoRa, NBIoT, SIGfox,....)

HG-Pills: Wi-Fi vs. Bluetooth: Quale scegliere per il tuo dispositivo IoT?

Per essere sicuri di effettuare la scelta migliore, occorre tenere a mente le specifiche che il nostro prodotto deve avere.

Di conseguenza i principali fattori principali da tenere in considerazione sono:

  • Velocità di comunicazione
  • Range
  • Consumo energetico
  • Sicurezza
  • Compatibilità con gli altri dispositivi
  • Costo

 

Velocità di comunicazione

La grande evoluzione avvenuta negli ultimi anni della tecnologia BLE, ha fatto sì che questa sia arrivata alla versione 5.0, permettendo una velocità di streaming dei dati fino a 2 Mbit/s.

Questo rende il protocollo BLE un ottima soluzione per la lettura di dati, in innumerevoli applicazioni quali: sensori di temperatura, accelerometri, coordinate GPS, ecc.

Tuttavia non lo rende un buona soluzione, quando c’è la necessità di trasferire dati in real time su un server. In questo caso, la soluzione migliore resta lo standard wi-fi, che permette una velocità di comunicazione di fino a 1,3Gbit/s

Range

In questo fattore, il protocollo BLE ha fatto passi da gigante: infatti con alcuni moduli è possibile trasmettere fino a distanze di 1500m, poco più di un campo da calcio. Tuttavia, a queste distanze, la banda di trasmissione diminuisce, obbligandoci ad inviare una quantità di dati inferiori.

Anche in questo caso, se desideriamo inviare dati di una certa mole, come le immagini, la scelta migliore resta il wifi.

Consumo energetico

Questo è il cavallo di battaglia della tecnologia BLE, infatti questo protocollo può arrivare a consumare in alcuni casi fino a 40 volte in meno rispetto al Wi-Fi.

Nonostante entrambi operano alla stessa banda di frequenza, 2.4GHz, la trasmissione Wi-Fi richiede molta più potenza poichè i suoi messaggi devono essere spediti più velocemente per mantenere la banda richiesta dallo standard.

Sicurezza

Inizialmente la tecnologia bluetooth era molto vulnerabile, e per gli hacker era dunque molto facile avere accesso ai dati scambiati tra i device. Tuttavia questo problema è stato risolto tramite la cittografia AES-CCM che ha consentito uno scambio dati più sicuro.

Il Wi-Fi resta comunque più sicuro, poichè tramite i suoi accessi di sicurezza (prima WEP e adesso WPA2-AES) utilizza una cittografia a 256bit, superiori ai 128bit della tecnologia BLE. 

Compatibilità

Generalmente questo non è un problema se i dispositivi con cui interagire sono modelli recenti, altrimenti il BLE può dare qualche difficoltà ai progetti.

Dispositivi datati, in particolare i PC, e con un sistema operativo non recente, rischiano di non poter supportare le ultime versioni del protocollo BLE.

Nessun problema invece per il Wi-Fi.

Costi

BLE resta la scelta migliore. I dispositivi bluetooth sono meno costosi poiché richiedono un consumo energetico minore e di conseguenza un cambio/ricarica batterie meno frequente.


Conclusioni

Come abbiamo vista la grande differenza in queste due tecnologie sta nella banda (grandezza di dati che si vuole inviare) e nel consumo energetico.

Dove lo streaming dei dati deve essere rapido, con pacchetti grandi (es. invio in tempo reale di immagini in 4k), il Wi-Fi è la soluzione migliore.

Se la necessità del dispositivo è quella di misurare un dato, con una frequenza non troppo elevata, e poi inviarlo ad un master, allora il bluetooth può essere la scelta giusta.

Tuttavia bisogna anche valutare se il campionamento, la sensoristica, l’intelligenza artificiale e molte altre caratteristiche utilizzate sono appropriate per il servizio che il prototipo dovrà offrire.

Per questo è dunque doveroso consultarsi con dei professionisti i quali possono fornirvi la giusta consulenza per far diventare il vostro prototipo un prodotto performante minimizzando i costi di produzione in serie.


Hemargroup è specializzata proprio in questo campo, contattateci per far diventare la vostra idea una realtà vincente nel mercato.

New call-to-action

Electronic Manufacturing & Services